Come controllare se è necessario eseguire la git pull

di Lorenzo Neri
28 visualizzazioni

Ti piacerebbe capire come controllare se è necessario eseguire la git pull? Leggendo questo articolo è quello che scoprirai in poco meno di 5 minuti!

Molto spesso può capitare di non essere sicuri se sia necessario oppure no eseguire il comando “git pull” all’interno del proprio repository.

Vuoi perché si vuole evitare di risolvere un merge non desiderato, vuoi perché non si è sicuri di mettere a rischio il lavoro dei tuoi colleghi beh… Può essere qualsiasi il motivo.

E quindi come capire se è necessario eseguire una bella “git pull”?

Ciao mi chiamo Lorenzo Neri e sono un edu-imprenditore: mi occupo di realizzare contenuti che aiutino persone come te a padroneggiare l’arte del nuovo millennio, l’informatica!

Devi sapere che questo articolo così come tanti altri sono frutto dei miei sbagli nel corso della mia vita lavorativa: poi però a un certo punto ho deciso di cambiare rotta.

Come? Documentando.

Documentando con vari articoli che possano aiutare persone come te che mi stai leggendo a risolvere gli stessi problemi che ho incontrato io.

All’interno di questo blog potrai trovare differenti articoli legati a git che ti lascio a un click di distanza qui, ma direi che ora è giusto concentrarci sul motivo per cui sei qui.

Se è necessario eseguire la git pull lo possiamo scoprire in vari modi

Il primo fra tutti, è un comando molto semplice: “git remote update” di cui ti lascio anche le referenze ufficiali qui.

Tramite questo comando aggiornerai i refs remoti alla versione più recente disponibaile.

Così facendo potrai proseguire con gli step successivi che vediamo assieme.

Il primo fra questi è il seguente comando:

git status -uno

Il comando “status” con il flag indicato ti dirà se il branch in cui sei attualmente “checkato” e quindi posizionato, è indietro o avanti rispetto al remoto.

Ma non solo: ti dirà anche se c’è una divergenza fra locale e remoto.

Ma se non ti dice nulla, vuol dire che origine remota e locale sono completamente allineate.

Vediamo quindi il secondo metodo che ti permette di controllare se è necessario eseguire la git pull oppure no:

git show-branch nome_del_branch

Ti mostra tutti i commit eseguiti nel branch inserito in coda al comando.

Così facendo avrai una panoramica completa della cosa, ma vediamo un’ultima cosa tattica da sapere che torna comoda.

La git pull diventa necessaria quando…

Quando usando il comando “remote update” viene unito ad un flag particolare che vediamo subito:

git remote update -v

Se aggiungi il flag “-v” al comando in questione puoi vedere quali branch necessitano un aggiornamento e quindi una git pull a tutti gli effetti.

In questo modo puoi capire davvero se è necessario eseguire la git pull senza altri comandi aggiuntivi in un singolo colpo.

Continua a scoprire di più con questi articoli!

Lascia un commento

Questo sito potrebbe fare uso di cookie e siccome l'UE mi obbliga a fartelo presente, eccoti il classico banner dove puoi decidere come gestirli. Accetta Leggi di più