Major minor patch: versioning a tre cifre

di Lorenzo Neri
56 visualizzazioni

Major minor patch: come funziona il versioning a tre cifre? In questo articolo potrai scoprirlo e padroneggiarlo in poco più di 5 minuti!

Diciamocelo: quante volte ti è capitato di scaricare un’applicazione, un videogioco, un programma importante e ti sei visto qualcosa come “v 4.5.33”? Con il passare del tempo abbiamo imparato a riconoscere questa sigla come “versione del software”, eppure riconosco che se sei qua è perché vuoi capire che cosa sono quelle tre cifre e perché proprio tre e perché si usa questa sigla.

Ah giusto, ovviamente vorresti capire anche il significato dietro questi tre numeri vero?

Ma prima di cominciare la nostra breve avventura, lascia che mi presenti: il mio nome è chiamo Lorenzo Neri e sono un edu-imprenditorerealizzo contenuti per aiutare le persone a padroneggiare l’arte del nuovo millennio, ovvero l’informatica!

Questo articolo è nato come tanti altri a seguito di diverse situazioni lavorative della mia vita, soprattutto errori che ho commesso.

Poi a un certo punto mi sono detto: “Perché non condividere con gli altri le varie soluzioni che ho applicato per raggiungere i miei scopi e risolvere tutto questo?”, quindi ecco perché questo articolo ha preso vita! 😀

Ciò detto, iniziamo la nostra avventura!

Major minor e patch: il significato dietro quei tre numeri

Il lungo, il corto e il pacioccone!

Nononono, sono sempre tre ma non hanno niente a che fare con quello di cui stiamo parlando!

Quei tre numeri, qualcosa prima scommetto che te lo diceva, rappresentano la versione del software stesso.

Nel mondo del versioning la versione del software viene rappresentata proprio con questi tre numeri, che in realtà non sono per forza numeri: possono anche essere stringhe alfanumeriche e quindi contenere caratteri alfabetici.

Per esempio, ti potrebbe capitare di trovare una versione come “12.3.4-alpha”: torniamo a noi.

Questi tre valori, d’ora in avanti chiamiamoli così per non confonderci, sono rispettivamente major, minor e patch.

Quindi major minor e patch nel versioning sono quei valori che rappresentano la versione del software stessa.

Come funzionano questi tre valori

Abbiamo capito che si tratta di tre valori che rappresentano la versione del software, ma è giusto parlare anche di funzionamento di major, minor e patch: cerchiamo di capirlo assieme.

Major: quando sale, le API non sono più compatibili

Major, è il primo valore che leggiamo. Quando questo viene incrementato ad un valore superiore, significa che perdiamo la compatibilità con le API precedenti offerte dal software stesso. Questo implica un forte cambiamento all’interno del software di cui stiamo parlando

Giustamente, se ti stessi chiedendo che cosa sono le API trovi una risposta cliccando proprio questa frase!

Ciò detto, passiamo oltre.

Minor: nuova feature, yuhuuu!

Minor, è il secondo valore con cui ci scontriamo. Lui quando viene incrementato ad un valore maggiore del precedente, significa che è stata rilasciata una nuova funzionalità nel software.

La compatibilità a livello di API rimane la stessa, ma abbiamo qualcosa di nuovo all’interno del software stesso.

Infine? Abbiamo il terzo.

Patch? Un modo più fine per dire “bugfix”

Patch, è appunto l’ultimo valore che compone la stringa che identifica la versione del software. Lui viene incrementato quando viene effettuata una correzione di bug di cui ho parlato ampiamente qui.

Quindi abbiamo capito che major, minor e patch sono i tre valori che identificano la versione del software: ma hai notato che tutti e tre vengono incrementati?

Tutti e tre i valori, se hai letto per intero la spiegazione e non ti sei distratto 😀 subiscono un incremento di valore, solitamente unitario.

Per intenderci, partiamo dalla versione base, quindi la “0.1.0”.

Se rilascio una nuova feature, la nuova versione sarà “0.2.0” perché ho eseguito un rilascio di una modifica “minor”.

Se eseguo un bugfix, rilascio una nuova patch e quindi passiamo alla versione “0.2.1”.

Se invece rilasciassi una versione major?

Dimmelo tu con i commenti qua sotto 😀

Continua a scoprire di più con questi articoli!

2 commenti

Simone 13/07/2021 - 10:41

Salve, sono un programmatore amatoriale e uso git da pochissimo, uno dei miei crucci appunto è come gestire i numeri di versione, leggendo l’articolo ho avuto dei chiarimenti ma resta la domanda fatta in chiusura… se rilascio una nuova major la minor e la patch si azzerano o continuato il loro conteggio??

Rispondi
Lorenzo Neri 22/07/2021 - 11:09

Buongiorno Simone e grazie per il tuo commento!

A meno che non usi plugin specifici no. Devi gestirli tu manualmente di volta in volta purtroppo: questa è una pecca del sistema.
Git, a meno di plugin come ti dicevo prima, tratta i numeri di versione come stringhe nude e crude.
Mi auguro che la risposta sia per te completa: a presto!

Rispondi

Lascia un commento

Questo sito potrebbe fare uso di cookie e siccome l'UE mi obbliga a fartelo presente, eccoti il classico banner dove puoi decidere come gestirli. Accetta Leggi di più